L'ultimo abbraccio al canonico don Antonio Demurtas

21 gennaio 2018 | News
Il 21 gennaio, intorno alle ore 13.00, è deceduto nella sua casa il canonico Mons. Antonio Demurtas (foto di A. Candido). Il Vescovo Antonello, tutti i presbiteri, l'arciprete e i canonici della Cattedrale lo affidano al Signore, pregando perché viva nella pienezza della vita e della gioia. Le esequie si svolgeranno in Cattedrale lunedì 22 gennaio, alle ore 15.00.
 
La sua vita terrena:
Nato ad Ulassai il 1° gennaio 1930, da Luigi e Chiara Chillotti, fu battezzato il 15 gennaio dello stesso anno. Ricevette la Cresima a Lanusei nel 1944 e frequentò come seminarista il Ginnasio a Lanusei e il Liceo e la Teologia presso il Seminario Regionale di Cuglieri.
Mons. Lorenzo Basoli lo ordinò Diacono il 19 dicembre 1953 e presbitero a Ulassai il 1° agosto 1954.
Dall’ottobre 1953 all’ottobre 1956 fu Prefetto e professore nel Seminario Vescovile di Lanusei, oltre ad essere Assistente dei Giovani e degli Uomini di Azione Cattolica.
Dall’ottobre 1954 all’agosto 1955 diviene vice parroco a Tertenia.
Dal 1° settembre 1955 viene nominato mansionario del Capitolo Cattedrale.
Dall’8 novembre 1965 e fino al 2005 Canonico Parroco della Cattedrale di Santa Maria Maddalena.
Il 1° gennaio 1991 fu nominato Direttore e Legale Rappresentante dell’Opera Diocesana Assistenza, occupandosi contemporaneamente della gestione della Scuola Materna Monsignor L. Basoli di Lanusei, oltre alle Scuole Materne parrocchiali di Triei e di Ulassai e della Colonia Marina Madonna d’Ogliastra in Arbatax.
Il 1° maggio 1993 è nominato Vicario Generale della Diocesi, dopo essere stato - dal 15 dicembre 1991 - Vicario Episcopale, con i poteri del Vicario Generale.
Dal 22 luglio 1996 è nominato Arciprete del Capitolo della Cattedrale e dal 28 gennaio 1997 Cappellano di S. Santità e dal 1° gennaio 2010 Canonico Penitenziere della Cattedrale.