Biografia

Il Vescovo Antonio Mura, conosciuto con il nome di Antonello, è nato a Bortigali, provincia di Nuoro e diocesi di Alghero-Bosa, il 28 dicembre 1952.
Ha compiuto gli studi superiori all’Istituto Tecnico per Geometri di Macomer, frequentando poi due anni l’Università prima di entrare in Seminario nel 1974. Inviato a Roma, ha conseguito il Baccalaureato in Filosofia e in Teologia all’Università Pontificia Salesiana. Ha conseguito la Licenza in Teologia Dogmatica alla Facoltà Teologica della Sardegna e la Laurea in Pedagogia, e poi in Filosofia, all’Università Statale di Sassari.
È stato ordinato presbitero il 1° agosto 1979 a Bortigali, per l'imposizione delle mani e la preghiera di consacrazione di Mons. Francesco Spanedda.
Dopo l’ordinazione sacerdotale ha svolto i seguenti incarichi e ministeri: Vice Parroco di San Francesco a Macomer (1979-1981); Vice Parroco di San Leonardo a Villanova Monteleone (1981-1982); Animatore nel Seminario regionale sardo di Cagliari (1982-1985); Capo Redattore del giornale diocesano "Dialogo" (1984-1993); Padre spirituale nei Seminari minori di Alghero e di Bosa (1985-1988); Responsabile della pastorale giovanile diocesana (1986-1988); Direttore del Centro Regionale Vocazioni (1985-1995 e 2008-2011); Parroco di San Leonardo a Villanova Monteleone (1988-1991); Parroco della Natività di Maria a Santa Maria La Palma (1991-1993); Direttore dell’Ufficio Liturgico diocesano (1993-2007); Rettore ed Amministratore del Seminario diocesano (1993-2009).
Inoltre dal 1986 è iscritto all’Ordine nazionale dei Giornalisti Pubblicisti; dal 1994 al 2012 è stato Direttore della Scuola dei ministeri e della formazione dei Diaconi permanenti; dal 2004 al 2014 Coordinatore regionale del Progetto culturale della CEI; dal 2005 al 2012 Direttore del quindicinale diocesano "Dialogo"; dal 2007 al 2012 Pro Vicario Generale della diocesi; dal 25 novembre 2012 al 20 aprile 2014 parroco della parrocchia del SS. Nome in Alghero. È stato anche docente di religione all’Istituto Tecnico di Macomer, all’Istituto Magistrale di Bosa e al Liceo Classico di Alghero; e ha insegnato storia e filosofia nel Liceo Classico e nello Scientifico di Bosa, in quello di Macomer e all’Istituto Magistrale di Bosa. E' stato docente all’Istituto Superiore di Scienze Religiose di Sassari, membro del Consiglio Presbiterale e del Collegio dei Consultori. Ha collaborato periodicamente con il quotidiano "Avvenire".
Il 31 gennaio 2014 è stato eletto Vescovo di Lanusei ed ha ricevuto l'ordinazione episcopale il 25 marzo 2014 a Bosa, nella Chiesa Concattedrale, nella S. Messa presieduta da S. E. Mons. Angelo Becciu, Sostituto alla Segreteria di Stato Vaticana. Nella diocesi ha iniziato il suo ministero il 27 aprile 2014.
Il 2 luglio 2019 è stato eletto Vescovo di Nuoro, dove ha iniziato il ministero il 15 settembre, rimanendo Amministratore Apostolico di Lanusei.
Il 14 gennaio 2020 è stato eletto dai Vescovi sardi Presidente della Conferenza Episcopale Sarda.
Il 9 aprile 2020 è stato eletto vescovo di Lanusei, rimanendo - oltre che vescovo di Nuoro - Amministratore di Lanusei fino al 27 maggio 2020, giorno che ha preso possesso canonico della Diocesi. Da quel giorno è Vescovo delle Diocesi di Nuoro e di Lanusei in persona episcopi.